“Transizione Ecologica”, se ne parlerà al deposito ex Atl

L’ex Deposito ATL ospiterà il 12 e 13 novembre l’evento “Progettare la transizione ecologica”. Molti gli ospiti illustri nelle due giornate di studio

Due intense giornate di studio, approfondimento e confronto sul tema della Transizione Ecologica sono quelle che il 12 e 13 novembre prossimi, dalla mattina alle 9 fino alla sera alle 22, animeranno gli spazi recuperati del deposito Ex ATL di via Meyer a Livorno. L’iniziativa, curata dall’associazione TES -Transizione Ecologica Solidale (www.associazionetes.org) da anni attiva nello sviluppo, formazione, informazione e diffusione di una rinnovata cultura ecologica, dalla Fondazione Goldoni e dal Comune di Livorno si inserisce nel quadro degli eventi collaterali connessi al tema della XVII Mostra Internazionale di Architettura di Venezia, dal momento che la città di Livorno è quest’anno sostenitore della Mostra “Comunità Resilienti” del Padiglione Italia.

L’ingresso è libero con presentazione di green pass valido fino ad esaurimento dei posti.

Molti gli ospiti illustri che vi prenderanno parte, tra cui il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Andrea Orlando, il sindaco di Livorno Luca Salvetti, l’assessora all’Urbanistica Silvia Viviani, il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, oltre a voci molteplici del mondo dell’università, della ricerca, della professione, dell’arte ed esponenti di ANCE, Legambiente e Confindustria.

Tutti riuniti, secondo il disegno di TES e del Comune di Livorno, per contribuire ad un medesimo obiettivo quello di “ripensare, condividere e produrre nuovi scenari per l’urbano contemporaneo”, produrre consapevolezza e una rinnovata koinè culturale ecologica e solidale.

Per concretizzare lo sviluppo del progetto della città del XXI secolo sarà fondamentale “immaginare spazi in cui possiamo vivere generosamente insieme”, come ha affermato Hashim Sarkis, architetto curatore dell’edizione 2021 della Biennale.

Consapevoli di questo e del fatto che la sfida della transizione debba diventare un obiettivo condiviso e prioritario per tutti, l’evento non si limita al pubblico dei progettisti (architetti, ingegneri, geometri, agronomi, geologi, etc) e amministratori ma si rivolge a tutta la cittadinanza, ai giovani, agli studenti, alle aziende, agli operatori locali, con il proposito di creare quel linguaggio comune necessario alla transizione e di stipulare nuove alleanze. Un evento aperto, fruibile sia direttamente che virtualmente.

Ecco infatti che Livorno e Venezia si connettono e ciò che il 12 e 13 novembre accadrà negli spazi dell’Ex deposito ATL di via Meyer che il Comune ha recentemente reso accessibili, farà eco in diretta streaming nel Padiglione Italia della Biennale di Venezia, oltre ad essere fruibile sulla pagina facebook dell’associazione TES e in via telematica come occasione di formazione online per alcune categorie professionali. Tra coloro che riconosceranno i crediti formativi figurano l’Ordine degli Architetti e il Collegio dei Geometri. Il Comune di Livorno, inoltre, rimbalzerà gli eventi sulle proprie pagine social mentre sulla pagina YouTube del Comune saranno pubblicati alcuni estratti.

programma atl