Cani a passeggio ? Ecco come comportarsi

Il modo giusto di portare a spasso i cani. Al via una campagna di sensibilizzazione attraverso l’ufficio tutela animale, la Polizia Municipale e le associazioni ANPANA e ATA PC. Le nuove sanzioni.

Qual è il modo corretto di portare a spasso i cani? Quali le regole per non incorrere in sanzioni?

Sono i contenuti di una campagna di sensibilizzazione per la corretta detenzione dei cani, che il Comune di Livorno ha avviato sul territorio comunale attraverso l’ufficio tutela animale, la Polizia Municipale e le associazioni ANPANA e ATA PC
In particolare le Associazioni Animaliste Ata pc e Anpana svolgeranno, in convenzione con l’Amministrazione comunale, attività di educazione e informazione affinché i cani vengano condotti nel rispetto della normativa e delle norme di sicurezza.
In molte aree a verde si è diffusa purtroppo l’abitudine di condurre i cani senza guinzaglio, anche in gruppi numerosi.

A tutti fa piacere vedere i cani che corrono e giocano tra loro, ma per queste attività ci sono idonee aree di sgambatura.
I cani liberi possono essere pericolosi per la viabilità, causare incidenti e mettere a repentaglio la vita degli utenti della strada, oltre che quella propria, possono inoltre limitare la fruibilità dei luoghi pubblici da parte delle persone che hanno paura.
Si aggiunga che può essere difficile recuperare le deiezioni dei cani senza guinzaglio poiché non facilmente individuabili: le deiezioni canine rendono i luoghi sporchi, maleodoranti e degradati.

Nei parchi cittadini e nelle aree a verde i cani devono essere condotti a guinzaglio e con idonea attrezzatura per la raccolta delle deiezioni che devono essere conferite nei cestini stradali dei rifiuti non differenziabili.

Parallelamente alla campagna di sensibilizzazione la Polizia Municipale intensificherà i servizi di controllo mirato in divisa ed in borghese al fine di verificare il corretto rispetto delle norme di conduzione dei cani.

La sanzione per chi non conduce il cane al guinzaglio è di 50 euro: la stessa sanzione è prevista per chi non porta al seguito il materiale per la raccolta delle deiezioni mentre soggiace ad una sanzione da 160euro il proprietario che non raccoglie le deiezioni solide da terra. 50 euro di sanzione anche per chi porta il cane in aree a verde dedicate ai bambini.
I provenienti delle sanzioni sulla conduzione dei cani sono vincolati nell’utilizzo ad attività a favore degli animali e della loro tutela..