Giorno del Ricordo, Salvetti deporrà corona a vittime delle Foibe

La commemorazione domani giovedì 10 febbraio alle ore 11,45 alla presenza delle massime autorità
Per rievocare la tragedia delle foibe e le vicende legate all’esodo giuliano e dalmata, domani, giovedì 10 febbraio sarà deposta una corona al largo Vittime delle Foibe, lo spazio che si trova all’incrocio tra via della Capraia, via della Meloria e via Corridoni ad Antignano.
La commemorazione nel Giorno del Ricordo, alla presenza del sindaco Luca Salvetti, si terrà alle ore 11.45.
Il Giorno del Ricordo è una solennità civile nazionale italiana, celebrata il 10 febbraio di ogni anno, che ricorda i massacri delle foibe e l’esodo giuliano dalmata. Istituita con la legge 30 marzo 2004 n. 92, vuole “conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale”.
La data prescelta è il giorno in cui, nel 1947, furono firmati i trattati di pace di Parigi, che assegnarono alla Jugoslavia l’Istria, il Quarnaro, la città di Zara con la sua provincia e la maggior parte della Venezia Giulia, in precedenza facenti parte dell’Italia.