Festeggiato il Beato Carlo Acutis

Una S.Messa per il Beato Carlo Acutis celebrata alla chiesa di Santa Teresa di Calcutta a Magrignano.

di Roberto Olivato

Ricordata oggi pomeriggio 12 ottobre, con una S.Messa la memoria di Carlo Acutis, la funzione è stata celebrata da don Federcio Mancusi parroco della chiesa Santa Teresa di Calcutta. che nel corso dell’omelia ha ricordato la figura di questo giovane salito agli onori degli altari nonostante la sua giovane età.

Dopo un’amichevole strigliata ai ragazzi assenti alla celebrazione Eucaristica a ricordo di un loro coetaneao, don Federico ha ricordato brevemente la storia di Carlo

” Nato il 3 maggio 1991, Carlo sin da ragazzo dimostrò passione per l’informatica che utilizzava per diffondere la fede e definiva la sua devozione all’Eucarestia “la mia autostrada per il cielo “, purtroppo nel 2006 venne colpito da leucemia fulminante che lui definì come una prova da offrire al Papa e alla Chiesa. Il 12 ottobre 2006  a soli 15 anni salì in cielo ed il 12 ottobre 2012 iniziò la causa di beatificazione di Carlo, che si concluse il 24 novembre 2016 ed il 5 luglio 1918 Papa Francesco lo dichiarò venerabile. Carlo ci insegna– ha proseguito don Federico- che noi tutti dobbiamo essere persone che sanno cercare Cristo. Molti giovani senza Dio, sono come dei gusci vuoti pieni solo di musica, selfie e sport, ma portroppo senza Dio. Carlo ci ha indicato la strada alla santità e cioè l’inamoramento di Cristo, che viene alimentato nell’Eucaristia e nella preghiera. Senza questi due fondamentali momenti non c’è amore per Cristo e questo è motivo della depressione. smarrimento e solitudine che vivono molti ragazzi. Sempre Carlo diceva: apri il tuo cuore a Cristo ed il suo amore t’illuminerà la vita.”   

Al termine della celebrazione Eucaristica i fedeli sono stati benedetti con la reliquia del Beato Carlo