Il “missionario” don Jean Michel saluta Salviano

Lascia dopo cinque anni la chiesa di S.Madre Teresa di Calcutta. Atteso a Torretta a S. Maria Assunta

In concomitanza all’apertura del nuovo Anno Pastorale, che inizierà venerdì 8 settembre alle 17, col pellegrinaggio diocesano al Santuario di Montenero a cui seguirà alle 18 la S.Messa concelebrata dal vescovo Simone Giusti, si succedono alcuni spostamenti di presbiteri e fra questi anche quello di don Jean Michel Moukouba, parroco della chiesa di Santa Maria Teresa di Calcutta. E’ infatti quasi tutto pronto alla chiesa di via della Padula in Salviano, per i saluti al parroco don Jean Michel che domenica prossima 10 settembre nel corso della S.Messa delle 11, si accommiaterà dai suoi parrocchiani per assumere la guida della parrocchia di Santa Maria Assunta a Torretta in via delle Cateratte. Don Michel per quanti anni ha guidato questa parrocchia? ” Precisamente dall’11 novembre 2012 ” Ha qualche particolare ricordo di questi cinque anni? ” Intanto ricordo che proprio oggi 5 settembre, è la festa di Santa Madre Teresa di Calcutta a cui è intitolata la nostra chiesa. Di ricordi ne ho molti e li porterò sempre con me, ma quello che desidero sottolineare è la bellezza della comunità che si è creata in questo lustro e che mi ha dato tanta soddisfazione. C’è una famiglia di Montenero che ogni domenica anziché al Santuario viene a Messa qui a Salviano, questo fa capire la forza e l’amore che é nato in questa comunità multietnica. Io africano, mi sono trovato missionario in questa parrocchia, ne più ne meno come i missionari che sono presenti nella mia terra.” Conosce la realtà di Torretta? ” Sarò parroco a Santa Maria Assunta e mi occuperò degli immigrati, penso che sarà senz’altro una bella esperienza anche quella”. I festeggiamenti per il saluto dei parrocchiani al loro “missionario” inizieranno sabato 9 alle 21 con un incontro conviviale.

                                                                                                             Roberto Olivato