Meno Trenta

La Toscana fra le ultime regioni a riaprire il nuovo anno scolastico. Previsti aiuti economici a famiglie disagiate.

Mancano esattamente trenta giorni all’inizio dell’anno scolastico 2107-2018 in Toscana, Puglia,Marche,Lazio ed Emilia Romagna ultime regioni a riaprire le aule il 15 settembre, dopo che per prima Bolzano avrà suonato la campanella il 5 , a seguire Piemonte, Campania, Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, Trentino Alto Adige, Basilicata che cominceranno l’11. Nella nostra regione saranno poco più di trentamila gli studenti che si presenteranno venerdì 15 settembre all’apertura dei portoni degli istituti scolastici di ogni ordine e grado, che richiuderanno il 9 giugno, tranne che per le scuole materne la cui chiusura è prevista per il 30 giugno. Nel calendario sono stati fissati anche i giorni di chiusura per le varie festività: Vacanze natalizie: dal 24 dicembre 2017 al 7 gennaio 2018 (compresi); Vacanze pasquali, i 3 giorni precedenti la domenica di Pasqua e il martedì immediatamente successivo al Lunedì dell’Angelo di ciascun a.s, quindi da giovedì 29 marzo a martedì 03 aprile 2018 compresi. La festa della Toscana, nella data del 30 novembre di ogni anno, non costituisce data di sospensione delle attività didattiche, né di chiusura delle scuole. Anche per quest’anno la Regione ha previsto dei contributi per famiglie economicamente svantaggiate, che dovranno far domanda presso i Comuni di residenza. Questi gli importi: Scuola secondaria I grado, I anno 210 euro II e III 150 – Scuola secondaria II grado, I 280 euro II 170 euro III, IV e V anno 190 euro, residenti isole minori dal I al V anno 1.500,00. Non volendo passare per guastafeste, con questa notizia, invitiamo tutti gli studenti a far finta di niente ed a godersi queste ultime settimane di solleone in tutta tranquillità. Buon Ferragosto !

Roberto Olivato