Nuovo parroco a san Pietro e Paolo

Il vescovo Giusti comportati come il beato don Quilici primo parroco di questa comunità. Ai fedeli un invito a collaborare col parroco.

Dopo alcuni mesi di sede vacante, finalmente alla chiesa dei Santi Pietro e Paolo è arrivato il nuovo parroco. A nominare don Luca Esposito, davanti ad una navata gremita, il vescovo Simone Giusti che nel corso dell’omelia invitando i parrocchiani ad essere collaborativi nella gestione della chiesa, ha ricordato a don Esposito di entrare sin da subito in contatto con i suoi parrocchiani andando a visitarli uno per uno, come fece sempre il beato livornese don Quilici primo parroco di quella chiesa. Nelle parole del vescovo riecheggiavano pienamente le parole di Papa Francesco quando nel 2013 nell’omelia della Messa del Crisma parlando ai sacerdoti disse che essi dovevano essere pastori con “l’odore delle pecore” significando con questa colorita espressione, che essi dovevano uscire dalle proprie sacrestie ed andare fra la gente e questo ha voluto ricordare al neo parroco dei Santi Pietro e Paolo il vescovo Simone, che al termine della sua appassionata omelia ha ricevuto, cosa inusuale in una celebrazione liturgica, un prolungato applauso da parte dei presenti a significare che l’invito rivolto al parroco era atteso dai parrocchiani.

                                                                                                                                                                                       Roberto Olivato