Prolungata l’Allerta Gialla danni a Cecina e Rosignano M.mo

Imperversa il maltempo su città e provincia danni lungo la costa soprattutto a Cecina , Rosignano e Isola d’Elba. Prolungata l’Allerta Gialla a tutta la giornata di oggi 2 novembre, niente di buono anche per domani domenica 3.

di Laura Petreccia, Vito Capogna

Il ponte di Ognissanti è all’insegna dell’autunno più tempestoso e con un’allerta gialla prolungata dalla Protezione Civile regionale che inizialmente doveva essere fino alla mezzanotte del 31 ottobre, ieri é stata estesa a tutta la giornata odierna 2 novembre. Il forte nubifragio ha investito nelle scorse ore la costa livornese, ha arrecato danni e i disagi in particolare a Cecina e Rosignano Marittimo. Le segnalazioni giunte ai vigili del fuoco sono state numerose e li hanno visti in prima linea a liberare cantine e strade divenute torrenti d’acqua. La linea ferroviaria Tirrenica a causa dell’allagamento dei binari alla stazione di Rosignano Solvay è stata interrotta fino alle 17 di ieri 1 novembre. Il sottopasso di via dei Cipressi, chiuso perché impraticabile. Si contano decine d’ interventi richiesti a causa della mancata ricezione del sistema fognario. Uno smottamento sulla strada si è verificato lungo la via provinciale che collega Rosignao Solvay a Castelnuovo Marittimo. Una ditta incaricata ha provveduto alla pulizia della carreggiata mentre il traffico veniva interrotto. Danni anche all’Isola d’Elba con segnalazione di un pino che si è abbattuto sulla strada comunale della Cotoncella a Marina di Campo, provocando seri danni alla sede stradale, facendo temere per la tenuta delle tubazioni Asa. Lo scirocco ha sferzato anche la scogliera dei Pungenti e la Baia di Caletta, pali abbattuti, cordoli scalzati e scalinate divelte. Caduti due alberi ad alto fusto a Castiglioncello, e uno a Rosignano, saranno rimossi il prima possibile. Danneggiato fortemente un tratto di passeggiata a mare tra Caletta e Castiglioncello. È difficile , al momento, stabilire a quanto ammontino i danni. Gli uffici preposti stanno preparando i documenti da inviare in Regione. Il pluviometro ha registrato oltre 100 mm di pioggia nell’arco di 24 ore, con un picco di circa 60 mm tra le 12.30 e le 16 del giorno 31.  Come preannunciato, anche la giornata di oggi non lascia intravedere spiragli di luce fra le nubi e la pioggia continuerà ad imperversare, rischiando di aggiungere ulteriori danni a quelli già arrecai nelle scorse ore.

Niente di buono anche per domani domenica 3, infatti é previsto altro maltempo con nuovi nubifragi sulla regione provenienti sempre dal Mar Tirreno. Sarà una situazione meteo da tenere particolarmente d’occhio poiché in alcuni casi i fenomeni temporaleschi potranno risultare pericolosi. .Nelle prossime 48 ore prevista pioggia sui 30-40 millimetri su buona parte del territorio, mentre nella provincia di Massa-Carrara si potranno, in alcuni casi, anche registrare 100 millimetri di pioggia.

Dettagli e consigli sul comportamento da adottare si trovano all’interno della sezione “Allerta meteo della Regione Toscana”