Quando anche in Toscana?

Un servizio aereo volontario nella prevenzione di calamità. Attualmente operativo solo in tre regioni del nord, auspicabile una presenza anche in Toscana

In questo nostro Paese dove il debito pubblico è in continua ascesa ( 2.278,9 miliardi, in aumento di 8,2 miliardi rispetto ad aprile), la crisi economica e la disoccupazione non sono ancora state sconfitte vi è un settore, quello del volontariato, che registra un dinamismo costante in vari settori, uno di questi è il SAT ( Sorveglianza Aerea Territoriale ) inquadrata nella Protezione Civile nazionale. Chiediamo a Francesco Garganese uno dei piloti della Sorveglianza, quando è nata la struttura. “ Anche se veniamo da lontano, l’ultima nostra ristrutturazione come SAT risale al 2011 con base piemontese a Montalto Dora”. In quali regioni operate? “ Attualmente in Piemonte, Lombardia e Liguria ”. Come quotidiano toscano c’interessa la nostra regione, quando anche da noi? “ Al momento abbiamo contatti con Grosseto, Lucca e Firenze ma non abbiamo ancora ricevuto risposte concrete “. Da chi è composto il vostro organico e che velivoli usate? “ Siamo circa una cinquantina, fra piloti, tecnici di bordo e di terra, tutti volontari ed abbiamo a disposizione Elicotteri, droni, aerei ed autogiro un particolare velivolo ad ala rotante “. Dove sono dislocate le vostre basi piemontesi? “ A Montalto Dora, Torino Aeritalia e Tetti Neirotti. Auspichiamo logicamente l’apertura di basi anche in altre regioni per una migliore operatività “.   Speriamo che anche la nostra regione, nella persona del suo presidente Enrico Rossi, entri in contatto con questa associazione il cui servizio, visti anche i numerosi incendi, si rende indispensabile nella prevenzione di particolari eventi e studio del territorio a cui si dedicano due geologi ed un ingegnere ambientale. Come si vede uno staff di alto livello professionale che chiede soltanto di poter allargare la propria operatività anche su altre aree, a salvaguardia della nostra incolumità. Chi fosse interessato ad entrare a far parte della SAT, potrà avere informazioni più dettagliate sul sito www.satvolo.it

                                                                                                                                                          Roberto Olivato