A proposito del contenitore pieno

A seguito del nostro articolo pubblicato oggi circa il contenitore dell’umido chiuso perchè colmo, l’Ufficio Stampa del Comune ci ha inviato questa lapidaria frase: “ Lo svuotamento dei cassonetti avviene due volte al giorno ”. La precisazione rende ancor più assurdo quanto accaduto, perché se vengono svuotati due volte al giorno, come è stato possibile che alle 14,30 la signora che ha tentato con tessera alla mano, di gettare un sacchetto dell’umido si è vista negare l’accesso perché il contenitore era pieno? Due sono le possibilità, o è stato saltato un passaggio, oppure i cassonetti si dimostrano insufficienti per il numero di utenti a cui sono stati assegnati. Di conseguenza qualcun’altro non volendo tornare a casa con i rifiuti, l’umido lo ha lasciato a terra. E’ auspicabile che l’Aamps riveda la capacità dei contenitori od aumenti i passaggi dei prelievi, perché non è ammissibile che venga offesa la buona volontà degli utenti che nonostante borbottii ed insofferenze, diligentemente si attengono ad orari e calendari.