Autobus notturni si, ma un occhio a Valle Benedetta

di Roberto Olivato

Abbiamo pubblicato ieri dell’iniziativa dell’assessore Vece nell’aver messo in strada autobus gratuiti nelle ore serali per i mesi di luglio ed agosto, a beneficio di coloro volessero trascorrere serate all’aperto senza il problema di come tornare a casa alla sera. Iniziativa senz’altro encomiabile per tutti coloro vogliano passare i dopo cena lungo mare. Dagli abitanti di Valle Benedetta giunge però un appello affinché la stessa attenzione venga posta anche per gli abitanti della Valle che lamentano la presenza di solo due corse dell’autobus 12, una all’andata ed una al ritorno, nella giornata di domenica. Infatti dopo l’abolizione del pronto bus a chiamata, voluta dall’amministrazione Cosimi e dallo stesso tolta dopo poco tempo, gli abitanti si sono ridotti ad avere solo le due corse suddette. Da quello che ci raccontano i vallegiani se uno non ha un mezzo soprattutto le persone anziane, la domenica devono rinunciare a raggiungere la città e il mare. Sarebbe opportuno che l’assessore Vece, vista la sensibilità dimostrata nell’organizzare corse serali gratuite di autobus, ponesse una minima attenzione anche a questa realtà che di fatto sembra non interessare a nessuno, quasi fossero abitanti di serie C.