Vaccaro spaccatutto: Rottura in Italexit

di Roberto Olivato

Ufficiale il divorzio della quasi totalità dei coordinatori provinciali della Toscana da Italexit. Come preannunciato dal coordinatore provinciale di Pisa Alessandro Manfrin, molti dirigenti hanno abbandonato il partito di Gianluigi Paragone, che dopo aver visto uscire dalla sua coalizione Alternativa, gruppo di ex grillini, si trova adesso senza la squadra di dirigenti toscani, fuoriusciti causa i contatti in corso per un ingresso degli ex leghisti della Vaccaro che secondo Manfrin é ” Un leader bulletto, prima donna, con un ego smisurato”.

Riteniamo che Costanza Vaccaro forse era meglio che rimanesse a casa cercando di contrastare, all’interno del suo Partito, quelle che secondo lei erano delle storture rilevate a livello provinciale e regionale, senza sbattere la porta verso la Lega che l’accolse nonostante il suo passato politico fatto di porte girevoli rappresentate dalle sue fuoriuscite prima dall’Udc con la quale ruppe per aver appoggiato Taradash alla corsa per la provincia, contrariamente alle direttive del suo Partito e successivamente dal Pdl che nel 2012 la sollevò dal suo incarico in provincia . Adesso il futuro degli ex leghisti è molto nebuloso e per il momento è servito solamente a creare scompiglio in Italexit che senz’altro porterà nefaste conseguenze elettorali.

Questi i nominativi dei dirigenti toscani Italexit dimissionari