I decessi per Covid lasciano nelle casse Inps circa 12 miliardi di Euro

di Roberto Olivato

A luglio dello scorso anno per primi pubblicammo l’articolo ” Tesoretto certo per l’Inps” in cui parlavamo, a fronte di molte vittime per lo più anziane, del risparmio che l’Istituto avrebbe avuto per la mancata erogazione di migliaia di pensioni. Oggi ci viene in aiuto un articolo pubblicato su QuiFinanza che riporta i dati sviluppati dall’Istat ed Istituto Superiore di Sanità dove si dice che ” considerando circa centomila decessi in più nel 2020 rispetto ai cinque anni precedenti (+15,6% rispetto alla media). Di questi, circa ventimila avevano tra 65 e 79 anni, il resto (76.708) oltre gli 80 anni, il risparmio annuale dell’Inps è stato di 1,11 miliardo di euro. Ma, appunto, calcolando quanto avrebbe dovuto prendere di pensione nei prossimi dieci anni il gruppo sfortunato dei deceduti Covid 2020, si arriva alla cifra di quasi 12 miliardi di euro di risparmi, calcolata anche la quota di pensioni di reversibilità, per cui si stima anche la sopravvivenza statistica dei coniugi superstiti.