Il Pil dell’economia fa un baffo a quello dello Spread

di Roberto Olivato

Poco più di un’ora fa, precisamente alle 15.43, come riportato da La Repubblica su suo sito, Roberto Gualtieri ministro dell’Economia ha riferito: “Crisi atto di irresponsabilità senza precedenti. Solo oggi i cittadini italiani, per effetto dell’aumento dello Spread, hanno perso 7,6 milioni.

L’apertura di una crisi di governo nel pieno di una pandemia nel momento in cui occorre varare provvedimenti difficili come quelli varati ieri di contenimento del virus e sostegno all’economia, nel momento in cui si sta finalizzando il Recovery plan è un atto di un’irresponsabilità senza precedenti”.

La preoccupazione di Gualtieri circa lo Spread nei confronti dello Spread risulta ridicola se pensiamo che nel periodo Covid l’economia, dati Banca d’Italia, avrebbe perso lo 0,2% del Pil quindi, considerando che 1 punto è pari a circa 15 miliardi, lo 0,2 equivarrebbe a circa 7,5 miliardi al quale fanno un baffo i 7,6 milioni dello Spread . Ormai la confusione è totale nella compagine governativa, dopo il ritiro di Iv e dopo le ultime ore concitate con un vespaio di dichiarazioni, il presidente Giuseppe Conte alle 16,15, quindi circa venti minuti fa, è salito al Quirinale. Siamo in attesa di dichiarazioni che possano far capire cosa uscirà dal cilindro. (notizia in aggiornamento)