La razionalizzazione dell’Inps? Un escamotage

di Roberto Olivato

Da gennaio 2018 cambieranno le date del pagamento delle Pensioni. Il nuovo pagamento non avverrà più il primo giorno bancabile del mese ma il secondo, oppure il giorno successivo se si tratta di giornata festiva o non bancabile. La modifica è stata introdotta dal decreto legge 65/2015 e contenuta nel decreto Milleproroghe, dove viene detto che lo scopo è quello di razionalizzare le procedure di pagamento dell’Inps. La novità riguarderà il pagamento di tutti i trattamenti pensionistici: assegni, pensioni e indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili, ma anche le rendite vitalizie dell’Inail sui conti correnti postali e bancari. Mentre per le Poste i pagamenti avvengono anche il sabato, per le banche bisognerà aspettare il lunedì e pertanto nel caso che il 2 fosse un sabato, per i pensionati clienti degli istituti di credito il prelevamento della rendita avverrà il lunedì 4, lo stesso ritardo vale in presenza dei giorni di festività. Quello che non è chiaro è il termine “razionalizzare” riferito alle procedure dei pagamenti Inps, forse più che di razionalizzazione bisognerebbe parlare di strumentalizzazione delle pensioni, al fine di far maturare cospicui interessi all’Istituto di previdenza, senz’altro un escamotage per non fare saltare il banco, come con preoccupazione disse la Corte dei Conti a cui rispose il presidente dell’Istituto Boeri che imputò il rosso ai  “ritardi nei trasferimenti dello Stato che vengono anticipati dall’Inps e poi ripianati”. Quindi diciamola tutta, questa manovra è stata inventata per ripianare i conti dell’Inps. Una cosa é certa, ad andarci di mezzo é il solito pensionato che ignaro ed incolpevole si vede defraudato di un suo diritto acquisito e molti su quel primo del mese avevano fatto ricadere rate o afiffitti ma si sa, in Italia i diritti acquisiti sono un opzional, tranne che per i vitalizi.  Di seguito il nuovo Calendario

 

 

 

  • gennaio 2018 : mercoledì 3, secondo giorno bancabile per poste italiane e per gli altri istituti di credito ;
  • febbraio 2018: venerdì 2, secondo giorno bancabile per poste italiane e per gli altri istituti di credito;
  • marzo 2018: venerdì 2, secondo giorno bancabile per poste italiane e per gli altri istituti di credito;
  • aprile 2018: martedì 3 , secondo giorno bancabile per poste italiane e per gli altri istituti di credito;
  • maggio 2018: giovedì 3, secondo giorno bancabile per poste italiane e per gli altri istituti di credito;
  • giugno 2018: lunedì 4 , secondo giorno bancabile per poste italiane e per gli altri istituti di credito;
  • luglio 2018: martedì 3, secondo giorno bancabile per poste italiane e per gli altri istituti di credito;
  • agosto 2018: giovedì 2, secondo giorno bancabile per poste italiane e per gli altri istituti di credito;
  • settembre 2018: lunedì 3 per poste italiane e martedì 4 per gli altri istituti di credito;
  • ottobre 2018: martedì 2 sia per poste italiane che per gli altri istituti di credito;
  • novembre 2018: sabato 3 per poste italiane e lunedì 5 per gli altri istituti di credito;
  • dicembre 2018: lunedì 3 per poste italiane e martedì 4 per gli altri istituti di credito.