Nulla di nuovo

di Roberto Olivato

A dir poco fuorviante il titolo dell ‘Ufficio Stampa del Comune:  ” 151 nuovi stalli blu entrano in vigore in zona Sinagoga”. Perché fuorviante? E’ presto detto. Pensavamo che dopo le proteste delle scorse settimane di residenti e commercianti del Centro cittadino, l’Amministrazione avesse provveduto ad intervenire per risolvere la carenza dei parcheggi venutasi a creare da quando le strisce blu presero il sopravvento sulle bianche. Invece no, l’euforico annuncio non si riferiva all’arrivo di nuovi stalli, ma a quelli già esistenti da oltre due mesi e per i quali, a giorni, saranno aperte le colonnine per il pagamento dei ticket. Di nuovi parcheggi non se ne parla, nonostante il tranquillizzante intervento dell’assessore Giuseppe Vece ai manifestanti il 13 ottobre quando protestarono davanti al Comune, promettendo a breve la creazione di nuovi parcheggi. Ad oggi però nulla è ancora successo e pertanto i 151  “nuovi” stalli non sono altro che quelli dipinti circa sessanta giorni or sono: via Piave (32 stalli blu), largo Emanuele Filiberto di Savoia (25 stalli), via del Tempio (11 stalli), via Cassuto (8 stalli), via dei Lanzi (27 stalli), via dei Fanciulli (6 stalli), via Sansoni (15 stalli), piazza Benamozegh (22 stalli), via Nadi (5 stalli) totale 151 appunto, ma nulla di nuovo ed il malumore della gente lievita.