Partorito il topolino per la Polizia Municipale

di Roberto Olivato

“I cittadini chiedono più controlli nelle strade da parte della Polizia municipale per sentirsi più sicuri- queste le parole del sindaco Filippo Nogarin- oggi abbiamo preso una decisione importante proprio per incentivare la presenza sul territorio. Il nuovo contratto di lavoro prevede- prosegue il sindaco- che si possa assegnare una premialita’, di 10 Euro per chi lavora in strada almeno 5 giorni alla settimana. Un’indennità di attività esterna”. Il topolino partorito dalla Giunta dovrebbe porre fine al malcontento del corpo della Polizia Municipale, che in questi giorni aveva lamentato un ritardo nel pagamento di arretrati. Vorremmo far presente al nostro sindaco che, pur riconoscendo il lavoro svolto dagli uomini e donne della Polizia Municipale, l’indennità cozza con il buon senso. Quella che oggi si chiama Polizia Municipale rappresenta i Vigili Urbani che per loro natura erano destinati a presenziare strade e piazze cittadine dirigendone e controllando il traffico , perché quello era il compito per il quale erano stati assunti. Con questa indennità si verrebbe a pagare un lavoro già retribuito dallo svolgimento della mansione, per la quale gli ex Vigili sono stati assunti. Forse era meglio incrementare gli stipendi in altro modo, ma non certo vincolando i 10 Euro allo svolgimento di un lavoro richiesto per il ruolo ricoperto. Di questo passo potrebbe essere richiesta la stessa cifra dai netturbini o dagli autisti di autobus, per garantire la loro presenza sulle strade. Perché, anziché i 10 Euro giornalieri, non premiare quei Vigili che presidiando i vari quartieri non contribuiscano a segnalare inefficienze e degrado delle zone a loro assegnate, portando al miglioramento della città? In quel modo si otterrebbe oltre alla vigilanza, anche una maggiore vicinanza alla popolazione, garantendo più sicurezza ed infondendo serenità .