Porto Mediceo nell’indifferenza, trasformato in discarica

Porto Mediceo abbandonato a se stesso, dove imperversano rifiuti di ogni genere. Uno schifo intollerabile per rispetto della città e di tutti i livornesi. 

di Roberto Olivato

Quello che dovrebbe essere il biglietto da visita della città, il Porto Mediceo, si è trasformato in un angolo di raccolta spazzatura. E’ vero che non arrivano più turisti in città, ma questo non giustifica lo stato di abbandono in cui questo storico e caratteristico angolo cittadino viene trascurato.

Partendo dalla zona antistante gli uffici doganali e via via proseguendo verso quello che sino a qualche mese fa era un parcheggio e continuando verso l’Andana degli Anelli, è una strage di bottiglie, bicchieri, cartacce e quant’altro, a dimostrazione che l’ignoranza ed il malcostume sono ancora ben presenti in molti nostri concittadini.

Questo stato di abbandono è inconcepibile. A fronte di un’impeccabile raccolta differenziata e del recente incremento di cestini lungo viale Italia, il Porto Mediceo sembra essere zona franca, o meglio, terra di nessuno, come se non facesse parte della città. Forse chi di dovere sarebbe il caso gettasse un occhio per rimediare a questo schifo.

Le foto che pubblichiamo raccontano più di mille parole, la pesante situazione nella quale sono costretti a convivere gli esercenti presenti in quest’area.