Stelle Cadenti

La Lega irrompe anche a Livorno e traina il centrodestra al ballottaggio.

di Roberto Olivato

Senz’altro un drammatico naufragio quello dei cinquestelle di Livorno che, dopo essere stati abbandonati nel corso degli ultimi mesi dal sindaco Filippo Nogarin tuffatosi nella tenzone europeista, non solo hanno perso il Municipio ma il dito nella piaga l’ha affondato proprio l’ex sindaco con la sua esclusione dall’Europarlamento. Ora, mentre i dirigenti delle Stelle ormai cadenti si leccano le ferite, viene spontaneo porsi una domanda: nel ballottaggio del 9 giugno gli elettori grillini si asterranno o decideranno di partecipare al voto del secondo turno? Se si, per chi voteranno? Tante domande forse troppo premature, ma legittime ed alle quali forse stanno pensando i due contendenti Salvetti e Romiti, anche se per la verità il crollo dei 5Stelle è senz’altro dovuto in parte ad un rientro a casa di voti di sinistra verso Pd, voti che nel 2014 uscirono dal partito per protesta. Se così fosse e cioè che quello che doveva riprendersi il Pd se lo è già preso il 26 maggio, il 9 giugno avrebbe ben poco da mungere. Per il centrodestra il discorso è un po’ diverso perchè molti elettori di destra presenti nel movimento di Di Maio potrebbero, a seguito della sonora sconfitta subita, indirizzare il loro voto verso il candidato Andrea Romiti. Lasciando perdere le supposizioni e tornando con i piedi per terra. Una cosa queste amministrative l’hanno detta e cioè che anche a Livorno, grazie all’esplosione della Lega, il centrodestra è arrivato al ballottaggio.