Turismo? Per Livorno é un opzional

Già altre volte ci siamo trovati a parlare dello stato di abbandono del turismo nella nostra città ed oggi, nostro malgrado, siamo venuti a conoscenza di un fatto a dir poco increscioso. Questa mattina in porto ha attraccato una nave da crociera, non certo una di quelle mastodontiche cariche di migliaia di turisti, ma una piccola nave con a bordo forse poco più di un migliaio di croceristi . Ebbene una volta scesi dalla nave alcuni di loro si sono guardati intorno per cercare la presenza di qualche mezzo che dal porto li portasse in città, non ci crederete ma nonostante vari tentativi di chiamare un taxi, chiedendo il numero telefonico ai locali presenti presso lo scalo mediceo, nessuno di questi ha risposto alle loro chiamate ed i più fortunati si sono sentiti rispondere in malo modo. Ora vorremmo sapere da chi di dovere, se il turismo c’interessa oppure no. I taxi sono un servizio pubblico e come tale dovrebbe essere a disposizione dell’utenza, ma ciò non è avvenuto, così ai malcapitati turisti non è rimasto altro da fare che provare ad incamminarsi a piedi verso il centro cittadino. E’ mai possibile che non possa essere istituito di ricezione presso il quale far trovare dei taxi, oppure quel trenino messo in strada nel periodo natalizio e poi scomparso? Come se non bastasse anche l’ufficio cambi di via Vittorio Veneto applica orari poco confacenti per un’accoglienza turistica che si rispetti, infatti l’apertura è prevista per le 9,30 tutte le mattine sino alle 12,30 con riapertura pomeridiana alle 15. Questo non è voler bene alla propria città!

Roberto Olivato