Un No Vax mette in Lutto l’Arma

di Roberto Olivato

E’ tristemente significativo il caso riportato dal Corriere della Sera relativo alla morte di un luogotenente dei carabinieri di 59 anni, in servizio a Milano, facente parte di quella percentuale di No Vax presenti nelle Forze Armate. Il carabiniere, coniugato con una collega dell’Arma, anch’essa pervicacemente No Vax ed anch’essa contagiata, dopo aver contratto il Covid e dopo una settimana di sofferenza è venuto a mancare questa mattina. Sempre il Corriere della Sera fa sapere che anche la figlia di 9 anni è stata contagiata.

E’ auspicabile che questa tragedia smuova la cocciutaggine di chi si oppone alla vaccinazione, anche perchè quanto avvenuto dimostra come il virus sia ancora in circolazione e pertanto è assurdo e da incoscienti, opporsi al vaccino soprattutto da parte di chi è preposto alla tutela della popolazione.

La domanda che sorge spontanea è sapere con quante persone hanno avuto contatto i due coniugi dell’Arma, prima che venisse scoperto il loro contagio. Quanti altri uomini o donne No Vax dell’Arma hanno avvicinato? Il motto Nei Secoli Fedeli, dovrebbe essere uno sprone per tutti gli appartenenti all’Arma, inducendoli ad essere Fedeli alle norme emanate da quello Stato verso il quale hanno giurato fedeltà e che non può accomunarli ai comportamenti irresponsabili dei sempre meno oppositori al vaccino.