Due passi fra le colline livornesi…

Finito il lookdown abbiamo voluto renderci conto di come stanno riprendendo le attività delle varie realtà turistiche della nostra provincia, cominciando da  ” Ca’ Lo Spelli”  un piccolo paradiso nel cuore di Guasticce sulle colline livornesi.

L&V

Scopriamo i segreti che rendono il soggiorno a Ca’ Lo Spelli così unico, in compagnia di Elisabetta Crocco la proprietaria di questa tenuta, Una “donna di ferro” che con la sua famiglia, da anni conduce l’azienda.
L’Agriturismo Cà Lo Spelli si trova al centro di un’azienda agricola biologica di 200 ettari, è autosufficiente dal punto di vista energetico e ad emissioni zero. Una grande caldaia alimentata a cippato ( residuo di potature e scarti di legname ndr ) fornisce l’acqua calda ed un impianto solare fotovoltaico da 50 kw. copre l’intero fabbisogno dell’Agriturismo e dell’Azienda Agricola. Raggiungere questo traguardo ha richiesto un notevole impegno, ma è stato uno sforzo necessario per rispettare e salvaguardare la splendida natura di Cà lo Spelli. Qui i prodotti nascono dall’ ambiente e dalla terra trattati con le cure migliori.
La vostra azienda di conduzione familiare, che origini ha? “La ristrutturazione dell’agriturismo è stata completata nel 1998 recuperando i materiali originali dell’epoca e mantenendo fedelmente l’architettura originaria di un antico cascinale contadino di fine ‘700 fatto in pietra con pavimenti in cotto”. Quale idea sostiene questo tipo di attività? “Il nostro obiettivo è quello di trasmettere l’amore ed il rispetto per la natura e per gli animali alle nuove generazioni, il nostro futuro! Mettiamo il massimo impegno in ogni aspetto del nostro lavoro. Il 7 ottobre 2018 nei nostri spazi si sono svolte le famose Ugopiadi, le Olimpiadi del cane carlino, arrivate alla loro quindicesima edizione” Qual’ è l’ aspetto che caratterizza di più la sua struttura? “Siamo azienda agricola biologica da 9 anni: coltiviamo prevalentemente grano e foraggio seguendo il disciplinare del bio e allo stesso modo trattiamo gli alberi da frutto, gli orti, le nostre 500 piante di olivo e la vigna di uva sangiovese e merlot, che si erge in cima alla collina”. Applicate, quindi, le regole dell’ agricoltura biologica abbinate alle pratiche eco-sostenibili? “Assolutamente si, applichiamo le regole dell’agricoltura biologica e le pratiche eco-sostenibili per la tutela dell’ambiente naturale finalizzate ad un innalzamento del livello di salvaguardia della salute dei consumatori. L’ agriturismo si caratterizza per la sua ruralità, mescolata al confort.” Vi prendete cura anche degli animali? “Ci prendiamo cura in modo naturale dei nostri animali.In Azienda alleviamo principalmente maiali che vivono liberi in circa 20 ettari di boschi, animali da cortile e arnie di api nascoste in una valle”. Quali prodotti tipici é possibile assaggiare presso la sua struttura? ” Dalla volontà di rendere concreto e visibile il frutto della nostra azienda biologica è nato il piccolo ma accogliente punto vendita con i nostri prodotti biologici. Nel nostro locale si mescolano tutti i sapori della Toscana: dal vino sangiovese, ai salumi provenienti dai maiali della fattoria, dalle confetture preparate con frutta biologica, all’olio extra vergine di oliva non filtrato, prodotto da olive raccolte a mano. I nostri sono prodotti semplici, nati dalla cura della terra e dal rispetto degli animali che la abitano”. Che tipo di servizi offrite agli ospiti? Laboratori didattici, campi estivi, passeggiate, ristorante km0, piscina panoramica che apre ad aprile e chiude la prima settimana di ottobre, visite e degustazioni, animali della fattoria, tanti chilometri di sentieri segnati, soggiorno in appartamenti. Organizziamo eventi e disponiamo anche di una sala comunale per matrimoni.” Il vostro Ristorante senz’altro offrirà piatti tipici casalinghi. Quali sono quelli preferiti dagli ospiti? ” Sicuramente i cibi tipici toscani. Sfruttiamo ancora adesso un meraviglioso forno a legna per farci delle buonissime pizze per i nostri clienti. A disposizione degli ospiti abbiamo un intimo ed accogliente ristorante, che d’estate si trasferisce all’aperto sotto il fienile. La cucina è casalinga e tipica toscana, vengono serviti principalmente i prodotti dell’agriturismo o di altre aziende della zona. Sapori antichi, sani e gustosi con menu che seguono la stagionalità e le tipicità della zona”.