A tavola a casa Modigliani

La tavola di casa Modigliani: cibo, cultura e storia. Allestita la tavola di Hanukkah per la Festa delle Luci, ricreata l’ambientazione domestica con candelabri e dolcetti kasher

Sarà come calarsi in una clima di festa domenica prossima 15 dicembre ore 11,00 nella casa natale di Amedeo Modigliani in via Roma, 38. Candelabri accessi, tavole imbandite e dolci rigorosamente cucinati con olio di oliva ricreeranno quell’atmosfera di festeggiamento Hanukkah che la famiglia Modigliani avrà vissuto in quelle mura domestiche nelle giornate di dicembre.
L’iniziativa “La tavola di casa Modigliani: cibo, cultura e storia” , promossa dalle rappresentanti ADEI ( Associazione Donne Ebree Italiane) rientra tra gli appuntamenti del Festival Livorno Ebraica edizione 2019 , organizzato da Amaranta Servizi in collaborazione con la Comunità ebraica di Livorno e in compartecipazione con il Comune di Livorno. Il Festival è dedicato quest’anno alla figura di Amedeo Modigliani nel centenario della morte.

L’ingresso è gratuito ma è necessaria la prenotazione al 3398560212/ 3208887044. Gli eventi del Festival sono visibili sul sito: www.festivallivornoebraica.it.

La tavola di Hanukkah viene allestita in occasione della festa ebraica detta “Festa delle luci”. La ricorrenza si rifà ad un episodio avvenuto nel 165 a.C. quando gli ebrei, grazie a Giuda Maccabeo e ad i suoi fratelli, riuscirono a riappropriarsi del Tempio, che era stato profanato, ed utilizzato per riti pagani sotto la tirannia di re Antioco. Giuda Maccabeo ordinò di purificare il Tempio, di ripristinare l’Arca Santa e di riaccendere le luci del candelabro. Si trovò solo una piccola ampolla di olio di oliva, che però miracolosamente fece ardere il candelabro per gli otto giorni previsti per i festeggiamenti. Così ogni anno gli Ebrei festeggiano Hanukkah, accendono ogni giorno una candela di un candelabro a nove bracci, la nona serve per accendere le altre, in modo che l’ottavo giorno sono tutte accese. Questo per ricordare la liberazione del tempio e il miracolo dell’olio. Durante questi otto giorni di festa, i bambini giocano spesso con una trottola di legno, che ha quattro facce, ognuna con una lettera dell’alfabeto che formano le iniziali della frase: Un grande miracolo accadde là. Sicuramente la famiglia Modigliani avrà festeggiato la Festa delle luci, con tavole imbandite, dolci cucinati con l’olio e sicuramente, i bambini Modigliani avranno acceso le candele del candelabro, una ogni sera per otto giorni.