Cavalieri S. Lazzaro in Conferenza

di Roberto Olivato

Organizzata dal Csli ( Corpo Italiano San Lazzaro ) venerdì 29 marzo alle ore 17, presso il Centro Diocesano “Vescovo Ablondi” di Via delle Galere 35 una conferenza sull’impiego dei cittadini nel lavoro di pubblica utilità. Titolo dell’incontro “New Citizens” (nuovi cittadini), sottotitolo impiego dei cittadini sottoposti a “probation” ( prova ) per i beni comuni. ” Rientrano nel sistema di probation,  da svolgersi nella comunità esterna – ci dice Fabio Cecconi vice presidente del Cisl Toscana- quelle attività ed interventi volti al reinserimento sociale degli autori di reati di minore allarme sociale, quindi una misura alternativa alla detenzione,  con lavori di pubblica utilità nel periodo di messa alla prova.  “. A Livorno esistono persone in questo stato?Attualmente ci sono state affidate quattro persone per la chiesa della Madonna e due per la Cattedrale“. Come vengono impiegate, o meglio quali compiti assegnate loro? ” La gestione e controllo dei beni artistici, religiosi, architettonici e ambientali, rendendoli fruibili alla comunità, soprattutto a persone che sono in difficoltà “. La conferenza è conseguente al patto firmato il 30 gennaio fra Csli e Comune, in cui il Corpo Volontari dei Cavalieri di San Lazzaro si è impegnato a favorire la cura e l’accessibilità del complesso della chiesa della Madonna, ai turisti e alla comunità livornese, dedicando particolare cura alle persone con problemi sensoriali e di deambulazione. Pertanto i cittadini in regime di probation, nel loro percorso di reinserimento sociale, contribuiranno ad onorare il patto suddetto.