Sciopero dipendenti pubblici

Le organizzazioni sindacali USB, USI-AIT, SLAI-COBAS e COBAS hanno indetto per l’intera giornata di venerdì 8 marzo uno sciopero generale nazionale di tutte le categorie pubbliche e private. Il giorno dello sciopero gli uffici comunali non garantiranno l’erogazione dei servizi al pubblico, salvo quelli minimi essenziali (Stato civile: denunce nascita e morte; Servizi cimiteriali: ricevimento salme; Polizia Municipale: centrale operativa e pronto impiego). Le famiglie che usufruiscono dei nidi e delle scuole d’infanzia comunali saranno informate, tramite locandine affisse presso ciascuna struttura scolastica, che il servizio non potrà essere garantito. Sempre venerdì 8 marzo, dalle ore 10 alle ore 12, si terrà un’assemblea sindacale dei lavoratori comunali, convocata dalla RSU per favorire la partecipazione al presidio organizzato in piazza Grande a favore dei diritti delle donne.

Un’altra assemblea sindacale, riguardante il personale delle attività educative comunali, è prevista per mercoledì 13 marzo. L’assemblea, convocata dalla RSU comunale, si terrà dalle ore 13.30 alle ore 15.30 nella sala sindacale del Palazzo Comunale.
È prevista una riduzione del servizio di due ore: i bambini usciranno alle ore 13.30, dopo aver pranzato.