Scuola Carver per allenare allo stupore

di Laura Petreccia

Riapre a fine settembre, dopo la consueta pausa estiva, una delle scuole livornesi più divertenti e originali, capace d’ importare amore per la letteratura in tutta la Toscana, persino in città a forte vocazione culturale come Siena, Lucca, o Firenze. Stiamo parlando di Scuola Carver, una palestra di lettura e scrittura, come recita la frase di lancio nel sito: www.scuolacarver.it, che offre corsi e workshop dedicati alla creatività, alle forme racconto, romanzo e poesia, al cinema e all’arte della narrazione orale. In tutta Italia, tengono a precisare, ma soprattutto in Toscana, partendo da Livorno. L’orgoglio labronico resta, sempre. Perché palestra? Perché, dice Fancesco Mencacci direttore didattico della scuola Carver “ci piace molto l’approccio umile tipico di chi va in una palestra, caratterizzato cioè dalla fatica del leggere cercando di carpire i segreti dei grandi narratori, prima del tentativo di scrittura, un approccio che noi consideriamo sano, efficace, alla bistrattata materia della scrittura creativa. Dico bistrattata perché si sa, in Italia vanta un sacco di detrattori. In parte noi condividiamo queste critiche- prosegue Mencacci-, perché crediamo fortemente nel fatto che non si possa insegnare a scrivere, ma si possa e si debba invece insegnare a leggere bene, a diventare cioè lettori attenti e consapevoli, capaci di riconoscere la bellezza di un testo letterario, e saperla spiegare. Ecco perché Scuola Carver rappresenta un’anomalia originale, unica e molto apprezzata sul territorio nazionale (ben otto sedi in Toscana, e quasi 200 allievi provenienti da tutta Italia), perché i suoi docenti si sforzano di contagiare gli allievi con la loro passione per la buona letteratura, e solo come piacevole effetto collaterale del praticare la lettura provare ad allenare alcuni fondamentali del narrare”.  Nel nuovo logo della scuola c’è scritto: Scuola Carver, alleniamo lo stupore e c’è da crederci, visto l’entusiasmo e la passione dei suoi docenti. La scuola si presenterà al pubblico, con il suo staff al completo chiamato a illustrare l’offerta didattica 2019/2020, sabato 28 settembre ore 17 alla Villa del Presidente di Livorno via Marradi 116, e a seguire – da ottobre – partiranno corsi di lettura e scrittura in Feltrinelli a Livorno, ma anche a Pontedera, Empoli, Lucca, Firenze, Marina di Pisa, San Vincenzo. Fra le novità per l’anno didattico che sta per cominciare, l’inaugurazione di un Corso di Lettura dedicato alla riscoperta dei Classici Antichi e magari al tentativo – per puro divertimento – di riscrittura creativa, cosa già fatta da Baricco nel 2004 per Feltrinelli. Partiremo dall’Iliade di Omero, con il supporto di un docente eccellente come Francesco Parasole.
Se volete conoscere l’offerta culturale di Scuola Carver, e magari conoscere le date e le sedi (in Toscana, e in particolare su Livorno) di partenza di tutti i Corsi, scrivete a info@scuolacarver.it oppure telefonate al 3382678770.