Un appello allo sport cittadino

E’ con enorme piacere che accogliamo l’ingresso nel nostro giornale on line del giornalista, ex Il Tirreno, Aldo Della Nina che da oggi collaborerà con noi nella rubrica “Sportivamente” una rubrica che nel titolo riassume il significato che dovrebbe appartenere a tutti coloro fanno parte del mondo sportivo . Una rubrica che curerà grazie a lui, l’aspetto sociale che lo sport cittadino é chiamato a svolgere nella crescita della città, pur non distraendosi dai propri fini sportivi. Un grazie pertanto ad Aldo per l’apporto della sua professionalità ed al quale auguriamo buon lavoro.

                                                                                                                                                        Roberto Olivato

Sono trascorse tre settimane dalla devastante alluvione che ha colpito la nostra città e di cose ne sono già state fatte molte. Il cuore, la generosità e la solidarietà dei livornesi si sono manifestate sotto numerosi aspetti ma tra le tante idee ancora in pentola o in gestazione ne suggeriamo una che ha a che fare con il mondo dello sport. Livorno, come noto, è ai vertici nazionali non solo per i risultati di pregio raggiunti in varie discipline ma anche nel rapporto popolazione-attività sportiva. Una grande, quasi incommensurabile orbita di piccole, medie e gradi società che movimenta migliaia di giovani e giovanissimi. Coinvolgendo, al tempo stesso, altre migliaia di persone tra genitori, nonni, zii, cugini e parenti in genere. Ebbene è a loro, a queste società di calcio, basket, volley, scherma, atletica leggera, podismo, ginnastica, baseball ecc. ecc. che rivolgiamo il nostro invito: promuovete iniziative per raccogliere fondi in favore degli alluvionati. Lo sport livornese per l’ennesima volta dimostri non solo di partecipare (e bene) ma anche di vincere.

                                                                                                                                                         Aldo Della Nina