Pesante situazione di stallo non più sostenibile

di Roberto Olivato

A seguito di un comunicato del sindacato As.i.a. (associazione inquilini abitanti)  Usb del 12 agosto, in cui il portavoce Giovanni Ceraolo ha puntato il dito contro l’immobilismo delle Istituzioni, circa la pesante situazione presente nel Palazzo del Picchetto in piazza Guerrazzi e che secondo Ceraolo “ porta all’esasperazione gli abitanti dell’edificio che denunciano come da tempo la storica struttura, proprietà del Demanio, sia diventata un centro di spaccio e dove per ottenere un alloggio bisogna pagare il pizzo senza che nessuno si muova ad intervenire “. A questo attacco il sindaco Filippo Nogarin oggi risponde così: “Ho avuto modo di leggere la nota di Asia Usb sul palazzo del Picchetto, situazione sulla quale l’Amministrazione si è attivata in molte occasioni ed è in corso l’azione della Procura. Dispiace leggere che a parere di Asia Usb “nessuno si muove”. La nostra attenzione resta costante, come del resto quella delle Forze dell’ordine, con cui condividiamo la necessità di vedere risolto quanto prima il disagio dei residenti e la restituzione alla città di questo patrimonio storico e culturale”. Proprio per proteggere il valore storico e culturale del Palazzo, è mai possibile che da anni non si sia riusciti a trovare una soluzione a questa pesante ed indecorosa situazione che più di una volta l’ha vista base di malavitosi ? Il problema abitativo era una delle priorità scritte nel programma elettorale dei 5Stelle, ma a tutt’oggi a parte i sessanta alloggi di Shangay consegnati nel mese di luglio ed i cui lavori erano già iniziati nel 2011, quindi sotto un’altra Giunta, questa Amministrazione pensa sia più utile ed urgente costruire una pista di pattinaggio alla Rotonda di Ardenza spendendo ben 350000,00 Euro !