L’On. Guido Crosetto in città

di Roberto Olivato

Ultimi comizi in città prima del voto del 26. Ieri 12 maggio in piazza Quattro Mori, Andrea Romiti candidato a sindaco per il centrodestra, ha avuto il sostegno dei parlamentari di Fi, Lega e FdI giunti appositamente a Livorno a testimonianza di quanto la coalizione punti su di lui. A dar man forte anche la sindaca leghista di Cascina Susanna Ceccardi, che ha ricordato come sia possibile anche per Livorno voltare pagina e portare il centrodestra alla guida della città, confortata dalla sua esperienza di sindaco. I problemi atavici della nostra città legati al porto, alla casa, al lavoro, al turismo sono stati i temi trattati da tutti gli intervenuti, il candidato a sindaco Romiti ha sottolineato ” l’incapacità dimostrata dalla giunta pentastellata e la mancata realizzazione del programma sbandierato cinque anni or sono, ha costretto il sindaco Filippo Nogarin ad uscire di scena alla ricerca di una piazza europea ed il centrodestra è pronto a dimostrare di essere in grado di saper affrontare i problemi cittadini, un cambiamento politico e socio culturale che rimetterà in moto la nostra città.” A meno di ventiquattr’ore è giunto questa mattina 13 maggio, accompagnato dal candidato alle europee  Diego Petrucci sindaco dell’Abetone, l’ On. Guido Crosetto, da poche settimane uscito dal Parlamento per motivi personali pur mantenendo l’incarico di coordinatore nazionale di Fratelli d’Italia. Onorevole come mai questa sua improvvisa uscita dal Parlamento?Per motivi legati alla mia attività d’imprenditore che non mi consentiva di svolgere come avrei voluto, l’attività di parlamentare “. Alcuni dicono lei che abbia dovuto lasciare il suo scranno per conflitto d’interessi, essendo presidente. dell’Aiad (Aziende Italiane per l’Aerospazio, la Difesa e la Sicurezza ndr). “Assolutamente no. La Camera aveva respinto le mie dimissioni, ma ho preferito dedicare il mio tempo al mio lavoro, che avevo trascurato non potendolo seguire come avrei voluto, proprio per l’impegno parlamentare “. Livorno un comune con molte problematiche, come potrà il centrodestra rimettere in moto una città in panne?  Il compito che spetterà al nostro candidato Andrea Romiti non sarà dei più facili, visto l’abbandono in cui per decenni è stata lasciata Livorno, ma questa è una città con infinite potenzialità che se ben gestite potranno farla ripartire ed il centrodestra e Romiti, vanno votati per ottenere finalmente quel cambiamento che i cittadini delusi attendono da anni”.  Un’ultima domanda. Pur essendo uscito da Montecitorio, continua ad impegnarsi per Fratelli d’Italia,  un omologo di “Di Battista” per i 5Stelle?”Assolutamente no. Io continuo a lavorare come ho sempre fatto da generazioni, lui invece è a zonzo a divertirsi. La differenza non è da poco”.