Anche i Bambini hanno un loro Garante

Presentazione del Garante dell’Infanzia e dell’adolescenza, una nuova figura che per la prima volta entra di diritto nel Comune di Livorno

di Roberto Olivato

Conferenza stampa oggi mercoledì 17 novembre alle ore 12 in Sala Cerimonie a Palazzo Comunale per presentare il nuovo garante    dedicato ai bambini: ” Garante dell’infanzia e dell’adolescenza del Comune di Livorno” .  A parlarne il sindaco Luca Salvetti e l’assessore al Sociale Andrea Raspanti e Stefano Romboli il nuovo garante, eletto dal Consiglio Comunale di Livorno nella seduta del 29 ottobre. Indicativo il logo dell’iniziativa, rappresentante dei bambini alle spalle della Fortezza che in un abbraccio, testimoniano la loro voglia di appropriarsi della città, divenendone protagonisti. Significativa la porta aperta della Fortezza che rappresenta la volontà della città ad essere aperta alle loro curiosità, ai loro desideri ed alle loro necessità.

” E’ la prima volta che il Comune di Livorno ha questa figura– ricorda Salvetti nel prendere la parola- Il garante si pone come punto neutro di ascolto sul territorio comunale, dei soggetti pubblici e privati, enti o singoli, con l’obiettivo di facilitare i rapporti tra i soggetti che a qualsiasi titolo si occupano di tematiche inerenti all’infanzia e all’adolescenza, per la tutela dei loro diritti e degli interessi individuali o collettivi, in materia di infanzia e adolescenza. Un importante punto di riferimento per i nostri figli, la cui figura è stata voluta dall’intero Consiglio comunale, che con questa scelta ha aggiunto un altro tassello sul territorio alla ricerca di soddisfare le esigenze dei nostri cittadini.”

” La specificità di questa nuova figura – ha precisato Raspanti- andrà a ricoprire un ruolo importante nei confronti dei bambini e disabili, un ruolo che non si limiterà a gestire iniziative, ma a rendere parte attiva proprio i bambini in quella che sarà  la loro partecipazione al progetto. Abbiamo investito molto sulla conoscenza del territorio con le diverse specificità ed il garante ha la funzione di portavoce delle situazioni ed esigenze territoriali.”

” L’incarico assegnatomi mi inorgolgisce– ha sottolineato il garante Romboli-, ma ne sento la grande responsabilità che ne deriva circa il rispetto dei diritti dei bambini.  Questo mio incarico cade alla vigilia della Giornata Mondiale die diritti dei Bambini, che si celebrerà il 20 novembre. Il mio impegno si concentrerà sulla rivalutazione del territorio stimolando l’integrazione della città a misura bambino. Abbiamo in cantire diverse iniziative per coinvolgere i bambini in progetti che li renderanno protagonisti nella vita cittadina.”