Avvolto nel mistero il Presepe vivente a San Ferdinando

di Roberto Olivato

Da oltre vent’anni la chiesa di San Ferdinando presenta il suo Presepe vivente in occasione dell’Epifania ed anche questo 2019 vedrà scendere in campo, anzi in navata, la compagnia pistoiese de I Narranti che costituisce l’ossatura della rappresentazione, assieme a numerosi parrocchiani ed amici di Crocetta. Ogni anno Gabriella Lunardi, regista dello spettacolo,  affianca alla scena della nascita del Messia, personaggi o tematiche che conducano al carisma dei padri Trinitari, presenti a Livorno da oltre trecento anni. Quest’anno, quando siamo ormai a poche ore dall’esibizione artistica, è tutto avvolto ancora nel mistero ed anche la diretta interessata non ci ha detto più di tanto: ” Faremo un finale che risalti il carisma trinitario. Cercheremo – ha proseguito la regista – di trovare un’attualizzazione della nascita del Redentore, ma al momento non posso dire di più “. Un mistero che sarà svelato nel corso della rappresentazione di domenica 6 gennaio alle ore 17, a cui sono invitati non solo gli abitanti di Venezia, ma chiunque desideri essere presente sia come spettatore che come comparsa ed in questo caso basterà presentarsi in parrocchia alle 15,30 per provare ad indossare i costumi, ce ne sono molti anche per i bambini e partecipare da protagonista a questa ventennale manifestazione.