Celebrata la IV Giornata del “Premio Cuore”

Presso il Circolo Ufficiali M.M. si è tenuta la quarta edizione del Premio Cuore. I nomi dei premiati

di Anita Leonetti

Ideato e realizzato quattro anni fa dalla fervida mente di Giulia Eroico, promotrice anche dei Premi Oscar Livornesi. Col proseguo degli anni ha visto un gran numero di ragazzi al di sotto di 18 anni, premiati per il loro costante impegno nel volontariato e negli ambiti più diversi, dalla natura, all’handicap, alle povertà esistenziali e sanitarie.

Presenti le massime autorità civili e militari, molte sono state le espressioni di elogio per questi ragazzi. L’Ammiraglio Flavio Baggi che faceva gli onori di casa, ricordando Aristotele, ha sottolineato quanto sia importante educare con il cuore le giovani generazioni per il futuro, offrendo loro esempi positivi. La dirigente di Stella Maris Giovanna Bargna, ha ricordato come pronunciando la parola cuore, usiamo spesso vocaboli melensi e dolciastri e poi nella realtà viene meno il rispetto per gli altri.

“Se proviamo invece a considerare cosa c’è dentro questa parola a partire dall’acrostico- ha precisato la Bargna- vediamo che ci sono dei vocaboli che la rendono assai ricca: comunità collettività cittadini, umanità, unità, opportunità. omaggio, obbedienza, responsabilità, resilienza e infine educazione. Gli adulti devono aiutare i giovani a conoscere e a conoscersi per mettere in risalto le loro potenzialità positive aiutandoli ai valori del rispetto inclusione e integrazione.

Non c’è inclusione vera se non c’è integrazione e solidarietà ha concluso la dirigente di Stella Maris- con un amore grande che è un insieme di sentimenti positivi. Se riusciamo a rimettere in moto questi sentimenti riusciamo veramente a mettere un cuore vero nelle cose che facciamo”.

Il Sindaco Salvetti al termine delle premiazioni, a cui hanno partecipato fra gli altri, Pietro Caruso presidente della provincie e l’assessore al Commercio Rocco Garufo, ha ringraziato i ragazzi per questi esempi di generosità. In un periodo dove il Covid ha creato solitudini e divisioni, vedere come i giovani senza far rumore s’ impegnano gratuitamente per aiutare chi soffre, chi è nel bisogno, nel disagio e per l’ambiente, invita noi adulti a far si che ci impegniamo ad incontrarli, a dialogare con loro e a provare sentimenti di riconoscenza e d’ incoraggiamento.

I nomi dei premiati:

Vincenzo Accardo, Alessia Alessi, Marco De Pasquale, Alice Faucci, Alessio Ferrari, Elettra Lucia Fortuna, Greta Freschi, Elisabetta Maria Frezza, Alba Guerrazzi, Viola Guiller, Leonardo Napoli, Viola Pandalone, Matilde Perini, Francesco Pizzarello, Tommaso Raugi, Alisia Terranova, Viola Turi