Concerto in Cattedrale per non dimenticare

In Cattedrale una S.Messa ed un grande concerto per ricordate le vittime dell’immane tragedia, nell’anniversario dell’alluvione.

di Rita Santuari

E’ passato un anno , esattamente il 10 settembre, quando nella “mala notte di Livorno”persero la vita 9 persone e buona parte del sud della città andò distrutta. Un’alluvione indimenticabile con lo straripamento di ruscelli trasformatisi improvvisamente in torrenti in piena che hanno sradicato, invaso e portato via tutto ciò che hanno trovato sul loro passaggio. Un anno, un anno ancora non completamente restaurato, un anno dove il dolore ancora è nell’anima dei livornesi. E’ per questo, per non dimenticare, per mantenere viva la memoria di questa tragedia che la città e precisamente i presidenti di due importanti associazioni cittadine “Amedeo Modigliani con Massimo Signorini e l’ Accademia degli Avvalorati con Mario Menicagli “.hanno realizzato un grandissima commemorazione per non dimenticare e per far sì che negli animi viva la vicinanza dell’uomo all’uomo, nel momento del dolore. La ricorrenza è patrocinata dalla regione Toscana, il Comune di Livorno, La Caritas, La Diocesi di Livorno e da tutte le associazioni umanitarie della città. Pertanto lunedì 10 settembre 2018 alle ore 21,15 in Cattedrale, il vescovo Simone Giusti celebrerà una S. Messa in suffragio delle vittime. Ad accompagnare musicalmente la celebrazione Eucaristica, ” Messa di Gloria di Pietro Mascagni ” suonata da un’orchestra di ben 140 elementi, presenti anche nove corali cittadine e la Società Corale Pisana con un’ottantina di elementi. L’ingresso è ad offerta libera ed il ricavato sarà consegnato la sera stessa alla fondazione Caritas Livorno Onlus.  ” Invitiamo tutti i cittadini – ha ricordato Massimo Signorini- tutti coloro che si sentono vicini a coloro che ancora soffrono per la tragedia accaduta, a partecipare a questa ricorrenza con lo spirito umanitario che i livornesi hanno sempre dimostrato di avere nei loro cuori .