Festa della Natività di Maria

Molti fedeli per la festa della Natività di Maria al Santuario di Montenero. Il vescovo Giusti: ” affidiamoci a Maria in questi duri momenti che stiamo vivendo, perchè col suo aiuto sapremo superare anche questo periodo, come lei con la Fede, seppe superare i suoi giorni bui”

di Roberto Olivato

Grande partecipazione di fedeli anche ieri pomeriggio 8 settembre al Santuario di Montenero in occasione della Natività di Maria. Distribuiti distanziati sul Sagrato erano presenti circa un centinaio di persone, oltre al clero della diocesi. In prima fila il prefetto Paolo D’Attilio, il questore Roberto Massucci, il vice comandante Carabinieri Tenente Colonnello Vittorio Ciervo ed il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani.

Nel corso dell’omelia iol vescovo Simone Giusti  ” Maria è centrale nel cristianesimo, al centro c’é Cristo, Come Maria illuminata dalla Fede per affrontare momenti duri, anche quando tutto diventò buio come nel venerdì Santo, non perse mai la speranza, affidandosi a Dio e fu testimone della risurezzione del figlio. Anche in quessto tempo pieno di timori che stiamo vivendo- ha proseguito il vescovo- lei ci sostiene e non ci abbondenerà mai. Approfittiamo dei vacini per stare tranquilli e sereni, cerchiamo di essere persone sagge e affidiamoci alla scienza anche in questo tempo, perchè qualunque momento della vita è foriero di cose nuove. La scienza oggi è prossima a vincere il parkison grazie a nuovi farmaci, per una malattia che sembrava impossibile sconfiggere. Così per il Covid aprofittiamo dei vaccini e cerchiamo di essere saggiaffidandoci alla scienza  che ha già vinto molte malattie che sembravano impossibili da sconfiggere, pertanto non affliggiamoci per questa nuova malattia confidando nell’aiuto di Maria che è sempre vicina a tutti noi  e che non mancherà d’intercedere per la nostra salvezza.  “

Al termine della celebrazione eucaristica i saluti del presidente Eugenio Giani e la consegna di tre nuovi stemmi di altrettanti Comuni toscani, che andranno ad arricchire la galleria del Santuario.