Giorno della Memoria

Domenica 27 gennaio si celebra in tutto il mondo il Giorno della Memoria istituito per ricordare l’orrore della Shoah ed il Comune ha predisposto diverse iniziative, in collaborazione con la Comunità Ebraica e con numerosi altri soggetti. Il Teatro Goldoni, il Museo della Città-Luogo Pio Arte Contemporanea, il Museo Giovanni Fattori, Il Cisternino, la Biblioteca dei Bottini dell’Olio e tante altre strutture saranno “teatro” di momenti culturali per riflettere e non dimenticare. Domenica 27 gennaio Teatro Goldoni con “Ilse e Frida.Parole e musiche nella memoria” è in programma un pomeriggio con gli studenti tra performance musicali e letture. Lo spettacolo – aperto al pubblico fino ad esaurimento posti – avrà inizio alle ore 17. A spettacolo iniziato non sarà più consentito l’ingresso in sala. Gli studenti dell’Istituto Niccolini-Palli daranno vita a composizioni musicali e alla lettura di testi elaborati sulla figura di Ilse Weber, poetessa e musicista ebrea che amava i bambini. Gli studenti più piccoli ( Scuole medie Mazzini, scuole medie Fermi e una 4°elementare della scuola Campana ) leggeranno invece alcune passaggi del diario di Frida Misul. Anche in questa seconda parte canzoni, musiche e coro. Al termine alla presenza del sindaco Nogarin è prevista la cerimonia di consegna al Comune di Livorno del diario di Frida Misul (la copia manoscritta) da parte del presidente della Comunità Ebraica Vittorio Mosseri e del figlio di Frida Misul, Roberto Rugiadi. Agli studenti sarà donata una copia di “Prima vennero….” Estratto dal diario di Frida Misul, a cura di ANPPIA Federazione Livorno con il contributo della Fondazione Livorno.