I detenuti in aiuto della Pediatria di Livorno

Si è conclusa questa mattina 22 marzo presso il carcere delle Sughere, con la consegna di 2mila Euro al primario Fabrizio Gadducci, del reparto di Pediatria del nostro ospedale, l’iniziativa “Remi e Vele per Livorno” pensata dai detenuti del carcere di Livorno finalizzata alla raccolta di fondi per il reparto di Pediatria. L’offerta è il frutto della vendita di oggetti creati dai detenuti nel laboratorio di hobbistica e modellismo del carcere,  che vennero presentati nel corso di una mostra di beneficenza a Natale.
In particolare i modellini riproducevano fedelmente le imbarcazioni (i “gozzi”) delle sezioni nautiche che partecipano alle gare remiere. Presenti alla cerimonia il direttore del carcere Carlo Mazzerbo, il garante dei detenuti Giovanni De Peppo, insieme al gruppo dei detenuti dell’alta sicurezza. Presenti anche il presidente del Palio Marinaro, Maurizio Quercioli, e Valeria Giachetti, presidente dei Libecciati Vip Livorno onlus, l’associazione di volontari “clown” che fanno divertire i bambini ricoverati in Pediatria. “ Il denaro raccolto- ha detto Guarducci – sarà destinato all’acquisto di un delicato e prezioso strumento che monitora la crescita dei bambini con problemi di sviluppo, sicuramente un dono di grande valore per la cura dei bambini ricoverati”