Il cuore dei livornesi riempie gli scatoloni per l’Ucraina

E’ incessante il flusso di merce presso il centro raccolta di Scali Finocchietti 4, il fondo dove vengono raccolti ed inscatolati i generi donati dai livornesi per l’Ucraina. L’intervista alla responsabile Avo

di Roberto Olivato

Continua in Scali Finocchietti 4, la raccolta di prodotti in aiuto alla popolazione ucraina. La generosità dei livornesi, all’appello lanciato dalla comunità ucraina di Livorno, è stata e continua ad essere molto rilevante, come asserito da Virginia Panariello responsabile dell’Avo ( Associazione Volontari Ospedalieri ) che ha sottolineato la generosità dei livornesi.

La quantità di scatoloni accumulati nel locale offerto dal Comune ed adibito alla raccolta dei materiali, è pieno all’inverosimile e visto il flusso della merce che continua ad arrivare necessitano volontari per lo smistamento e l’inscatolamento.

E’ stato dato lo stop all’abbigliamento, necessari alimentari a lunga conservazione: pasta, scatolame, biscotti, olio, omogenizzati. Medicinali, pannolini.