Il Premio Rotonda torna in Pinetina

Dopo due anni di assenza forzata, torna alla pinetina di Ardenza, il Premio Rotonda con 160 opere fra pitture, sculture e fotografie. Inaugurazione 11 agosto ore 21,00

E’ pronta ai nastri di partenza la 65esima edizione del Premio Rotonda che dall’11 al 26 agosto nella tornerà a rivivere nella storica sede della pinetina di Ardenza, ripulita e resa più accogliente rispetto agli anni passati, grazie all’insediamento del nuovo Chalet. I 160 partecipanti alla manifestazione , provenienti anche da Firenze, Lucca, Milano, saranno valutati dalla giuria composta dall’esperto d’arte Carlo Pepi per il premio in onore di Modì, dal prof. Riccardo Carapelli per il premio in onore di Fattori, dal preside della sezione scultura dell’Accademia delle Belle Arti di Carrara, Francesco Cremoni, per la scultura, dal direttore del Museo d’Arte Medievale di Arezzo, Michele Loffredo, e dall’artista Maurizio Bini. Abolito il tradizionale premio in denaro, al vincitore andrà il “Premio Città di Livorno Mario Borgiotti”, una medaglia d’oro di creazione orafa toscana, offerta dalla famiglia Borgiotti. Sono inoltre previsti due premi, uno per la sezione “pittura tradizionale”, dedicato a Giovanni Fattori ed un altro per la sezione “pittura contemporanea”, dedicato ad Amedeo Modigliani. I premi consistono in due sculture realizzate dagli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Carrara, tutti i vincitori riceveranno anche una scultura in argento offerta dalla gioielleria che sponsorizza la manifestazione e avranno l’opportunità di esporre le loro opere nelle sale della Biblioteca Labronica, ai Bottini dell’Olio. Il programma si aprirà con l’inaugurazione sabato 11 agosto ore 21,00 

domenica 19 agosto un’estemporanea curata da Filippo Lotti e

mercoledì 22 agosto alle ore 21, la presentazione del libro per ragazzi “Ottovolante” di Gianluca Giunchiglia, medico all’istituto Stella Maris.

sabato 25 agosto alle ore 21 Premiazione Rotonda 2018