Iniziati i lavori del ponte in Venezia

Presentato questa mattina l’inizio dei lavori relativi al nuovo ponte  che collegerà i due fossi di via della Venezia.

di Roberto Olivato

L’escavo del canale fino al mare, darà continuità ai tratti di fosso già riaperti, così da consentirne sia il ricambio d’acqua senza più ricorrere agli attuali sistemi di pompaggio, sia la navigazione a  piccoli battelli turistici.
Non solo, sarà ricostruito il ponte, secondo il suo aspetto originario, ma con una struttura in cemento armato, le strutture saranno rivestite con gli stessi materiali dei ponti storici tuttora esistenti lungo i fossi livornesi, quali mattoni pieni, travertino e pietra panchina livornese.

I lavori sono stati appaltati alla società Intersonda srl, per un imorto di € 625.310,47 otre IVA 10% ( € 76288,39 )

Un lavoro attesissimo dagli abitanti del quartiere e dalla città tutta, in quanto il suo iter ha traguardato tutte le amministrazioni a partire da quella del sindaco Gianfranco Lamberti che l’aveva ideata.

Per consentire l’esecuzione dei lavori è stata emessa un’ordinanza di traffico e soste che  prevede, dalle ore 8,00 del 5 settembre fino ” cautelativamente” all’ 1 novembre 2023.:

  • Isituzione divieto di sosta con rimozione forzata in entrambi i lati in via della Venezia in corrispondenza dei due rami d’intersezione con viale Caprera.
  • Restringimento carreggiata all’altezza del tratto di cui paragrafo 1
  • Istituzione senso unico alternato con impianto semaforico nel tratto suddetto
  • Istituzione divieto di transito e sosta con rimozione forzata nel tratto adiacente l’area verde di piazza Anita Garibaldi
  • Istituzione divieto di sosta con rimozione forzata in via della Venezia e piazza del uogo Pio al fine di collocare gli spazi per i veicoli al servizio delle persone disabili ivi resenti, eventualmente abrogati causa lavori.
  • Intrattenendosi con alcuni abitanti del quartiere il sindaco Luca Salvetti che ha ribadito l’interesse dell’Amministrazione sul quartiere della Venezia, in cui è prevista l’acquisizione del giardino prospicente il museo della Città per ridonare un aspetto più confacente all’intera piazza del Luogo Pio, che da quando è stata rinnovata ha donato un aspettopiù consono all’importanza che riveste l’intero quartiere per la città.