L’angolo di Carneade

L’Arlecchino é fiorentino

E’ dal giugno 2018 che abbiamo cominciato a vederne di tutti i colori. In quell’anno ci trovammo con un Governo gialloverde, dopo poco più di un anno ci siamo ritrovati con una compagine giallorossa, poi come se non bastassero questi colori ci si è messo il Covid con tutte le regioni rossoarancioni-gialle e forse a breve anche qualcuna in bianco.

Ad arricchire la policromia territoriale, ci ritroviamo con un Governo che ne fa di tutti i colori ogni giorno ed a breve sembrerebbe arricchire la sua tavolozza con un rimpasto di colori, che farebbe invidia ad Arlecchino la maschera bergamasca che lo scrittore Domenico Volpi definì “litigioso, furbo, intrigante, ma il principe dei birichini!” Caratteristiche che calzano a pennello al nostro Arlecchino contemporaneo. L’unica discordanza sono le origini: il primo era bergamasco quello che si agita in questi giorni è fiorentino.