Operazione della GdF, le congratulazioni di Salvetti

Scattata all’alba  di oggi 21 maggio, un’operazione nel corso della quale decine di finanzieri con il supporto di un elicottero hanno perquisito dieci persone indagate nell’ambito di un’inchiesta su un’organizzazione criminale accusata di autoriciclaggio internazionale e gravi danni nei confronti di 53 persone in difficoltà economiche e bisognose di liquidità. Durante il blitz sono stati sequestrati una villa situata a Livorno e quattro autovetture di lusso. Le perquisizioni in Toscana sono state messe in atto a Firenze, Pisa, Cecina, Livorno, Portoferraio, Follonica. Le persone coinvolte nell’inchiesta sono imprenditori, professionisti e dipendenti di società italiane e inglesi. Due sono stati arrestati in carcere, altri due ai domiciliari mentre i rimanenti sei sono indagati a piede libero. L’associazione a delinquere operava oltre che in Toscana anche in Liguria, Veneto, Emilia Romagna, Umbria, Campania, Puglia e Lombardia. I soldi sporchi venivano trasferiti in una banca degli Emirati Arabi. A seguito dell’azione della Guardia di Finanza il sindaco Luca Salvetti ha rilasciato la seguente dichiarazione: “

La truffa è uno dei reati più odiosi, lo è sempre e lo è ancora di più in una fase di emergenza e difficoltà economica come quella che stiamo vivendo. Per questo voglio esprimere un ringraziamento per l’operazione condotta dalla Guardia di Finanza di Livorno comandata dal Colonnello Gaetano Cutarelli, coordinata dalla Procura e innescata dal GIP del Tribunale di Livorno che ha emesso provvedimenti cautelari restrittivi con l’arresto di quattro persone, due in carcere e due ai domiciliari. L’operazione “Limited” di questa mattina ha dimostrato la grande efficienza del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Livorno comandato dal Tenente Colonello Gabriele Baron, un blitz che ha disarticolato un sodalizio dedito alla commissione di truffe internazionali immobiliari e finanziarie ai danni di altri imprenditori e privati cittadini. Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato al blitz per la difesa della legalità e il corretto funzionamento della democrazia nella città di Livorno”

—–