Opere d’arte donate al Comune

Sono 27 e prevalentemente di artisti Macchiaioli, donate da una signora romana al nostro Comune che le esporrà al Museo Fattori

La Giunta comunale, nella seduta del 6 febbraio, ha accettato la donazione di una privata cittadina che, nel suo testamento, ha scelto di lasciare le opere d’arte in suo possesso al Museo Fattori. A compiere questo atto significativo che andrà ad impreziosire il patrimonio artistico comunale è stata una signora romana di origini toscane, deceduta l’estate scorsa. La signora è stata un’appassionata collezionista e proprietaria di opere di valore, con un particolare interesse per la pittura dei Macchiaioli di cui la città vanta esponenti di eccellenza e una lunga e notevole tradizione. E’ questo probabilmente il motivo che l’ha spinta a donare a Livorno la sua collezione artistica. Le 27 opere oggetto del lascito sono dipinti di vari autori, in prevalenza post macchiaioli, eseguiti su tela, tavola o cartone. Nell’elenco delle opere figurano artisti di assoluto pregio tra i quali spiccano i nomi di Filippo De Pisis, Plinio Nomellini, Telemaco Signorini, Ardengo Soffici e Ottone Rosai. Le opere giungeranno in città alla fine di febbraio, non appena concluse le procedure richieste per il loro trasferimento e una volta arrivate, l’Amministrazione provvederà alla loro conservazione e soprattutto alla loro valorizzazione attraverso un’esposizione dedicata. Questo l’elenco delle opere donate:
1) BARTOLENA Giovanni – “Natura morta con uccello e un frutto rosso” Olio su tela cm. 25 x 17 (Collezione Monti)
2) BARTOLENA Giovanni – ” Paesaggio con contadino e due buoi” Olio su tela cm. 35 x 12
3) CIANI Cesare – “Bambina nell’ orto” Olio su cartone cm. 13,75 x 17,80 (Collezione Romolo Monti)
4) DE PISIS Filippo – “Vaso di fiori con anemoni” Olio su tavola cm 35 x 45
5) e 6) DOMENICI Carlo – Due quadri gemelli, Olii su tavola cm 48 x 34, rappresentanti:
1. “Contadino con pecore” 2.” Cavallo al galoppo con cavalieri e tre cavalli bradi
7) GHIGLIA Paolo – “ Testa di contadino” Olio su tavola cm 41 x 58
8) GIOVANNELLI Nello -“Porto con barche e due figure di spalle” Olio su tavola cm 50 x35
9) IORIS Pio – “Specchio d’ acqua con piccola barca” Olio su tavola cm 25 x 12,5
10) IROLLI Vincenzo – “Donne con anfora in un vialetto” Olio su tavola cm 15 x 24
11) MICHELOZZI Corrado – “Vaso di fiori su fondo celeste” Olio su tavola 19 x 27
12) MORELLI Domenico – “Barca con barcaiolo e cinque persone” cm 62 x 34
13) NOMELLINI Plinio – “Due bambini su carro trainato da un cavallo” Olio su cartone cm 15 x 21
14) PASINI Alberto – “Tre cavalli al galoppo con cavalieri” Olio su cartone cm 15 x 21
15) PASINI Alberto – “Sei persone e un cammello lungo un fiume” Olio su tavola cm 31,5 x 10,5
16) PASINI Alberto – Bozzetto con “Tenda e figura femminile” Olio su cartone cm. 27 x 21
17) PRATELLA Attilio – Porticciolo” Olio su tavola cm 15 x 19
18) ROSAI Ottone – “Giocatori di carte” Olio su tela cm 70 x 50
19) ROMITI Gino – “Due figure femminili in un viale alberato” Olio su tavola cm 38 x 30
20) ROMITI Gino – “Due figure femminili in un viale alberato” Olio su tavola cm 20 x 12
21) SALA Paolo – “Mercato” Olio su tavola cm 20 x 12
22) SEGANTINI Giovanni – “Pastore con tre pecore” Olio su cartone cm 10 x 10 (Collezione Monti)
23) SIGNORINI Telemaco – Famiglia al sole” Olio su cartone cm 21 x 7,5 (Collezione Monti)
24) e 25) SORBI Raffaello – Due piccole tavolette di circa cm 8 x 6 rappresentanti “Scene rurali con acqua” (in realtà: 1. Cavaliere – 2. Ballo contadino)
26) SOFFICI Ardengo – “Paesaggio” Olio su tela cm 50 x 40
27) Quadro non firmato rappresentante “Un bosco con figura maschile di spalle” Olio su tela cm 100 x 50 (fonte Uff. Stampa Comune )