Orgoglio 

 Chicchirichì 

Perché non orgoglio?

Da quarant’otto ore ora si è chiusa la tre giorni del Cacciucco, che ha visto grande successo di pubblico rappresentando un buon ritorno economico per ristoratori grandi e piccoli. L’iniziativa, organizzata dall’amministrazione comunale, ha coinvolto diversi locali del centro cittadino ma non solo, le 5C si sono viste o meglio gustate anche in piazza Mazzini, su viale Italia , a Salviano, sino a Montenero. Una sorta di Effetto Venezia allargato dove sono stati coinvolti quasi tutti i quartieri cittadini. Senz’altro una bella esperienza da ripetere negli anni a venire. Quello che però riteniamo una stonatura è l’aver abbinato al Cacciucco, piatto storico livornese e quindi italico, la parola Pride . Ancora ancora fosse stata scritta in italiano perché, visto che di orgoglio si trattava, oltre che nel piatto l’orgoglio avrebbe dovuto essere rappresentato nei manifesti e volantini nella nostra lingua che come risonanza fonetica e come significato, sarebbe stato più d’effetto ed educativo. Quindi la prossima edizione perché non provare con un roboante “Orgoglio Cacciucco” ?                      

                                                                                               Roberto Olivato