Passaggio di consegne al Serra Club

di Andrea Sargenti

Passaggio di consegne al Serra Club International presso il Ristorante “la Barcarola” ieri sera 28 giugno. Giacomo Sargenti ha passato il testimone a Paolo Lugetti, già funzionario responsabile acquisti Estav Area Vasta Nord Ovest. La cerimonia ha visto la presenza di autorità religiose, civili e militari. Tra i presenti Monsignor Simone Giusti ,l’assessore Francesco Belais in rappresentanza del Sindaco Filippo Nogarin, il Maggiore Marco Vatore, già Comandante la Compagnia Carabinieri di Livorno e attualmente Comandante Investigativo del Nucleo dei Carabinieri di Reggio Calabria, in rappresentanza del Comandante Provinciale dei Carabinieri di Livorno Colonello Alessandro Magro. Ricca e nutrita è stata anche la presenza dei medici guidata dal Dottor Orazio Santonocito, Primario di Neurochirurgia dell’Ospedale di Livorno. Il Movimento Serra ebbe origine nell’inverno 1934-35 fondato da quattro cattolici americani di Seattle (Stato di Washington, USA), soliti incontrarsi per riflettere e discutere su problemi religiosi del momento. Durante queste riunioni informali, i quattro avvertirono la necessità di dar vita ad un’organizzazione di laici che favorisse, mediante assidui contatti e opportuni approfondimenti, la conoscenza del cattolicesimo e la sua diffusione nella società moderna. La nuova organizzazione ha così iniziato ad educare i suoi associati alla sincera amicizia, al compimento della loro vocazione cristiana ed al loro servizio. Nacque così il primo Club la data ufficiale fu il 27 febbraio 1935. Il 12 giugno 1935, in una delle prime assemblee, il Club di Seattle stabilì di dare un indirizzo più preciso al suo raggio d’azione, concentrandolo sul sostegno e sulla promozione delle Vocazioni sacerdotali diffondendo tale seme in tutto il mondo. L’impegno per le Vocazioni, insieme a quello originario dell’amicizia fra uomini cattolici al servizio della Chiesa, divenne fin dagli inizi, il carattere più marcato dell’associazione, che prese il nome da Padre Serra, missionario nel Nuovo Mondo. Nel corso della serata, la dottoressa Daniela Musumeci ha ricordato le tappe della Missione di diffusione in California, sottolineando come i valori fondamentali, quali amicizia e riflessione sfociando nella vocazione possono esser un pilastro ben saldo in un momento tanto delicato per una società che va di corsa senza valutazione orientativa. Questi gli altri membri del consiglio direttivo: vice presidente programmi Patrizio Benvenuto, vice presidente estensioni Edoardo Gambardella, vice presidente vocazioni Daniela Musumeci, vice presidente comunicazioni e addetto stampa Luca Mastrosimone, tesoriere Pier Giacomo Doni, segretario Alessandro Bassi Luciani, consiglieri Rita Baldi, Donato Lo Re, Luciano della Bella.