Pianeta donna

 

di Rita Santuari

L’arte al femminile lascia sempre un’impronta particolare nell’immaginario collettivo in special modo quando ci si trova di fronte a delle opere di una raffinatezza che le contraddistinguono. La nostra pittrice, Liliana D’Angelo di carattere riservato e un po’ timida non ama mettersi in evidenza ed anche quando organizza i suoi vernissage si nasconde dietro un timido sorriso e si schernisce davanti a complimenti ed applausi. La invoglio a rispondere ad alcune domande e le faccio presente che i riservati e i timidi, zitti zitti, hanno cambiato il mondo, come  Einstein, Churchill, Manzoni , artisti e pittori e persino Mosè , il che  è tutto dire, erano riservati e timidi. Dunque Liliana, mi parli di lei , di come e quando ha cominciato a cimentarsi tra colori e pennelli. ” Ho iniziato giovanissima perchè sentivo la necessità di realizzare a modo mio ,ciò che vedevo intorno , per una necessità interiore che mi aiutava a crescere .” Per quanto si vede è cresciuta benissimo , ha frequentato scuole o accademie ? ” Non ho frequentato accademie ma sono stata un’allieva del Pittore Maestro Pasquale Ceci che mi ha dato tutti quegli insegnamenti preziosi che mi hanno portato fino qui ,per potermi esprimere ed anche quando lui lasciò Taranto, iniziammo un rapporto epistolare di scuola di tecniche, di prospettive di colori d’ impasti , inviandogli i miei lavori e Lui correggendo i miei errori.” Le sue opere sono veramente emozionanti , belle , piene di poesia. Dove ha esposto? ” Ho partecipato a numerose manifestazioni artistiche di pittura contemporanea conseguendo numerosi premi e riconoscimenti . Ho fatto delle personali con successo di pubblico e critica. Ho partecipato ad un premio Rotonda e molte delle mie opere fanno parte di collezioni private in Italia e all’estero. Faccio parte del Gruppo pittori “I Cavalieri Dell’Arte” del quale è presidente Giovanni Malventi “ Il prossimo vernissage ? ” Nella sala esposizione dell’ Hotel Rex in via del Littorale 164 Antignano, a partire dal 16 giugno con inaugurazione alle 18,00 e durerà sino  al 21 giugno. La mostra sarà aperta al pubblico tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 15,30 alle 20,00.” Allora tanti auguri e ci rivedremo all’inaugurazione. Sto passando tra le sue opere dai colori morbidi, caldi, dove vi si respira quel cromatismo poetico che insieme al segno esalta l’attenzione al dettaglio, consente all’immagine di fuoriuscire dalla tela, creando un ottimo effetto prospettico, decisamente emozionante.