Più ore per i riscaldamenti

Causa abbassamento temperature, ordinanza sindaco consente accensione riscaldamenti per ulteriori sei ore.

In previsione di un ulteriore abbassemento delle temperature rispetto alle medie stagionali, previsto per l’inizio della prossima settimana, il sindaco Filippo Nogarin ha firmato un’ordinanza che consente l’accensione degli impianti di riscaldamento per ulteriori 6 ore giornaliere, a partire da lunedì 26 febbraio.
L’ordinanza rimarrà efficace fino a tutta la giornata di giovedì 1 marzo. Pertanto alle 12 ore giornaliere già consentite nel periodo che va dal primo novembre al 15 aprile, dalle ore 5 alle ore 23 di ciascun giorno, si possono quindi aggiungere ulteriori 6 ore pari alla metà di quelle previste, fino a un massimo dunque, di 18 ore giornaliere.
Cosa dice la normativa: Livorno collocata nella zona D del territorio italiano in base al DPR 412/93 che regolamenta la stagione termica, può attivare gli impianti di riscaldamento dal 1° novembre fino al 15 aprile per un massimo di 12 ore giornaliere. La decisione dell’attivazione del riscaldamento è demandata direttamente al proprietario, all’amministratore o al terzo responsabile dell’impianto. In tale periodo dell’anno, in caso di temperature particolarmente rigide come quelle registrate in questi giorni, gli impianti di riscaldamento possono essere accesi per ulteriori 6 ore giornaliere arrivando dunque alle 18 ore complessive, solo con una specifica ordinanza del Sindaco.