Piu’ rispetto per Livorno

Degrado ambientale, occorrono opere di bonifica . Il porticciolo di Ardenza é un esempio

Il degrado regna sovrano, nella Livorno impoverita e dimenticata dal bel decoro. Questo pensiero sorge spontaneo quando, passeggiando per Livorno, ci s’imbatte in angoli che dovrebbero essere dei piccoli gioielli ed invece sono in pieno degrado ed abbandono. La colpa è del mare, dice un anziano, la colpa è del sindaco, dice un altro, no la colpa è del demanio e della Guardia costiera suggeriscono altri due pensionati. Ma la colpa di chi è veramente? Quando vediamo carcasse di barche, detriti di ogni genere, plastiche ed alghe, che hanno creato una piccola montagnola sulla spiaggetta che si trova sulla destra del porticciolo di Ardenza si sente un senso di rabbia e d’impotenza. Sono ormai due o tre anni che nessuno interviene, i turisti che lì si affacciano, non godono di uno spettacolo magnifico, bensì di uno spettacolo sciatto, sporco e maleodorante di degrado ambientale. Di chi sia la responsabilità poco importa, quello che ci preme è che s’intervenga nella pulizia e bonifica dell’intera area per il rispetto che questa città ed i suoi abitanti meritano.

                                                                                                                                                             Roberto Barbieri