Più sicurezza con la videosorveglianza

Firmato a Livorno il primo accordo nazionale di contitolarità del sistema di videosorveglianza, Coinvolti Comune, Prefettura, Polizia e Arma dei Carabinieri

A Livorno il primo accordo nazionale di contitolarità del trattamento dati del sistema di videosorveglianza del Comune di Livorno, con Prefettura, Questura e Comando Provinciale Arma dei Carabinieri di Livorno, nel rispetto delle nuove regole sulla tutela dei dati personali, come da regolamento Ue 2016/679 e direttiva Ue 2016/680.

Ieri, giovedì 12 marzo, la firma in Prefettura per la gestione integrata dei sistemi di videosorveglianza per sicurezza urbana e prevenzione sicurezza e ordine pubblico, sistema OCR (lettura targhe) e funzioni di Intelligent video.

Il Comune di Livorno ha potenziato il proprio sistema di videosorveglianza per usarlo anche per la sicurezza pubblica. A questo proposito sono stati coinvolti Prefettura, Questura e Arma dei Carabinieri.
Le finalità del sistema di video sorveglianza sono:
prevenire fatti criminosi
favorire la repressione di fatti criminosi
sorvegliare in tempo reale il flusso veicolare nelle zone che presentano criticità
favorire l’azione sanzionatoria
costituire una rete integrata per il controllo del territorio
tutelare la sicurezza urbana

La Polizia di Stato, l’Arma dei Carabinieri e la Polizia Locale di Livorno saranno dotate di postazioni dislocate presso le rispettive sale operative in grado di poter autonomamente visionare i dati registrati o in “real time”, utilizzare autonomamente le telecamere e scaricare i filmati d’ interesse in modo autonomo.