Questa infanzia felice a Castiglioncello

Cosa fare di fronte alla crescente maleducazione dei bambini?
Cosa sta succedendo nel rapporto tra scuola e famiglia? Come mai il “bullismo” è dilagante? Dove affondano le radici i nostri comportamenti aggressivi sempre più diffusi?
A queste ed altre domande prova a rispondere Antonella Questa nel suo nuovo lavoro
“INFANZIA FELICE” che debutterà, in prima nazionale, al Festival Inequilibrio di
Castiglioncello sabato 7 luglio alle ore 21,00 al Castello Pasquini. Lo spettacolo è frutto di una lunga indagine sul tema della “pedagogia nera”, ovvero sui metodi educativi, spesso violenti, messi in atto sui bambini nei secoli scorsi e che hanno progressivamente diminuito, se non addirittura annientato, quelle caratteristiche innate in tutti gli esseri umani: l’empatia e l’ascolto. Antonella racconta attraverso il linguaggio della fiaba e con l’abituale ironia che la caratterizza, una tematica estremamente delicata, provando a sollevare una riflessione sui bisogni primari alla base di un’infanzia felice e che, nella società odierna, pare siano poco considerati.