Rientrata a Livorno la Vespucci con i Cadetti

di Roberto Olivato

Partita il 30 giugno da Livorno è rientrata questa mattina 21 settembre la nave scola Amerigo Vespucci, ad attendere i 101 Cadetti fra i quali 28 donne e 20 Allievi stranieri, numerosi parenti giunti da ogni parte d’Italia, che sin dalle prime ore avevano occupato la banchina del porto Mediceo. A salutare gli allievi il Capo di Stato Maggiore della Marina militare    Ammiraglio di Squadra Giuseppe Cavo Dragone, giunto inaspettatamente a bordo di una pilotina. Dragone che dall’ottobre 2011 sino allo stesso mese del 2014 comandò l’Accademia Navale, è stato  ricevuto dal comandante delle scuole della Marina Ammiraglio Alberto Bianchi, fra le autorità il sindaco Luca Salvetti il vescovo Simone Giusti ed il prefetto Gianfranco Tomao. “ Rientrate oggi a Livorno dopo aver completato un intenso periodo addestrativo– ha detto Dragone rivolto agli Allievi-nel corso del quale con ritmi serrati avete potuto approfondire come gestire le vostre giornate, con determinazione e capacità. Un impegno stressante che è servito a mettere alla prova la vostra resistenza e dove l’impegno profuso vi ha portato a sviluppare lo spirito di Corpo ed a fraternizzare fra di voi. Un’esperienza ineguale che rimarrà nei vostri cuori”. Al termine della cerimonia il rompete le righe ha perso agli Allievi d’incontrare i propri parenti dopo circa tre mesi di navigazione